La salvaguardia del creato

Benedetta CappelliniNews

Uno dei campi, nei quali appare urgente operare, è senz’altro quello della salvaguardia del creato. Alle nuove generazioni è affidato il futuro del pianeta, in cui sono evidenti i segni di uno sviluppo che non sempre ha saputo tutelare i delicati equilibri della natura. Prima che sia troppo tardi, occorre adottare scelte coraggiose, che sappiano ricreare una forte alleanza tra l’uomo e la terra. Serve un sì deciso alla tutela del creato e un impegno forte per invertire quelle tendenze che rischiano di portare a situazioni di degrado irreversibile.

Senza la verità la scienza è una minaccia

Benedetta CappelliniNews

Se per l’uomo non esiste una verità, egli, in fondo, non può neppure distinguere tra il bene e il male. E allora le grandi e meravigliose conoscenze della scienza diventano ambigue: possono aprire prospettive importanti per il bene, per la salvezza dell’uomo, ma anche – e lo vediamo – diventare una terribile minaccia, la distruzione dell’uomo e del mondo. Noi abbiamo bisogno della verità.

Creazionismo ed evoluzionismo

Benedetta CappelliniNews

Benedetto XVI ha spiegato che la contrapposizione tra creazionismo ed evoluzionismo è un’assurdità perché da una parte ci sono tante prove scientifiche a favore dell’evoluzione, ma d’altra parte la dottrina dell’evoluzione non risponde al grande quesito: da dove viene tutto? E ha invitato a rileggere la sua lezione di Ratisbona: affinché “la ragione si apra di più”