La scienza? Roba da Devo

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Tempi Né darwinismo riduzionista, né fondamentalismo religioso.
Gli studi più accreditati e rigorosi dicono che l’evoluzione non avviene
per addizioni fortuite. «Ma a sostenere queste tesi si passa per eretici»

La salvaguardia del creato

Benedetta CappelliniNews

Uno dei campi, nei quali appare urgente operare, è senz’altro quello della salvaguardia del creato. Alle nuove generazioni è affidato il futuro del pianeta, in cui sono evidenti i segni di uno sviluppo che non sempre ha saputo tutelare i delicati equilibri della natura. Prima che sia troppo tardi, occorre adottare scelte coraggiose, che sappiano ricreare una forte alleanza tra l’uomo e la terra. Serve un sì deciso alla tutela del creato e un impegno forte per invertire quelle tendenze che rischiano di portare a situazioni di degrado irreversibile.

Senza la verità la scienza è una minaccia

Benedetta CappelliniNews

Se per l’uomo non esiste una verità, egli, in fondo, non può neppure distinguere tra il bene e il male. E allora le grandi e meravigliose conoscenze della scienza diventano ambigue: possono aprire prospettive importanti per il bene, per la salvezza dell’uomo, ma anche – e lo vediamo – diventare una terribile minaccia, la distruzione dell’uomo e del mondo. Noi abbiamo bisogno della verità.

Dio secondo Eistein

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

La Repubblica Il grande scienziato e la religione. La relazione di Odifreddi al Festival della Mente

Il giovane Albert smise di essere credente quando si convinse “che le storie della Bibbia non potevano essere vere”.
Nella sua “Autobiografia scientifica” emergono il sospetto verso l’autorità e lo scetticismo verso le convenzioni sociali.

Scienza, ragione, verità

Benedetta CappelliniEventi

Partecipano: Enrico Bombieri, Matematico, Docente alla School of Mathematics presso l’Institute for Advanced Study, Princeton; Paul Davies, Fisico, Cosmologo e … Read More

Lovelock ecologista nucleare

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Avvenire Il padre della «teoria di Gaia», storico «guru» dell’ambientalismo (sarà presente a Mantova nei prossimi giorni), si pronuncia a favore delle centrali atomiche.
E bacchetta i pregiudizi antiscientifici dei «verdi»: buco nell’ozono incluso
«Non sono io che ho tradito il mio ideale, ma chi dice no all’atomo e lascia che imperversi il petrolio a riscaldare il clima»

Al Meeting dopo il Nobel

Benedetta CappelliniArticoli

Intervista di Mario Gargantini a Marco Bersanelli, collaboratore di George Smoot, premio Nobel per la Fisica 2006.

Segreto invisibile dell’universo

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Il Giornale I numeri
Dalla rata del mutuo ai viaggi
spaziali alla democrazia:
un saggio statunitense dimostra
come la nostra esistenza
sia governata dai calcoli

Grossatesta, il Big Bang nel ’200

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Avvenire MEDIOEVO
Uno studio ripropone la figura del vescovo scienziato, che già nel Medioevo parlava di un universo nato da un punto di energia
Solo il cristianesimo, con la sua idea di creazione, rese possibile lo sviluppo della scienza. E il maestro di Oxford intuì il nesso tra il «Fiat lux» e la “genesi” cosmica riconosciuta nel Novecento