Cercando lucciole nell’infinito

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Avvenire Il telescopio spaziale permetterà di «vedere» la creazione? Parla Beckwith, il «papà» di Hubble, ospite al Meeting di Rimini
Attraverso quella macchina del tempo abbiamo ripreso l’universo “giovane”, 13,7 miliardi d’anni fa. Ora vorremmo fotografare la luce del Big Bang.
Entro 10 anni entrerà in orbita pure il J. Webb Space Telescope. Con strumenti così, le domande filosofiche si fanno temi di ricerca scientifica.

Da scimmia a uomo: l’enigma del «salto»

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Avvenire I nodi insoluti dell’evoluzione: a confronto ieri a Torino
il paleoantropologo Fiorenzo Facchini e il genetista Guido Barbujani
Lo scienziato
cattolico:
«Tra l’animale
e l’uomo c’è un
salto ontologico,
uno scarto dove
Dio emerge
come concausa»

Si tratta di clonazione umana embrioni distrutti senza scopo

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Avvenire L’Authority britannica non ha dato ancora il via libera definitivo Anzi, ha detto che è consapevole di una sensibilità contraria
Le critiche dell’oncologo? Da laico dico: ben vengano le affermazioni del Papa visto che molti rifiutano i limiti alla ricerca

Impronte digitali di Dio nel cosmo

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Luigi Dell’Aglio, Avvenire, 21 Settembre 2007
Owen Gingerich, astronomo dell’Università di Harvard, spiega perché la visione di un mondo frutto del caso
ha in sé qualcosa di assurdo. Sulla scia di Keplero, Galileo, Newton e altri teorici del cosmo. «Sarebbe bastata una minima discrepanza in uno solo di questi parametri e avremmo avuto un universo totalmente inadatto alla vita e all’uomo»

Chiamala mediocrità!

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Tracce
Un sassolino insignificante nell’immensità dello spazio. Ma il suo ambiente vario e complesso, abitato da più di 10 milioni di specie diverse, è unico. L’importanza della Terra nella tradizione giudaico-cristiana

Bagliori di infinito

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Tracce Astrofisica, dopo Galileo
Intervista a Nicolò Dallaporta, uno dei padri della cosmologia moderna. Una lunga vita di ricerca tenendo presente tutti i fattori della realtà. “Tutta la vita è miracolo e l’uomo è il più grande miracolo”. L’incontro con un maestro

“Pronti, partenza,… vita!”

Benedetta CappelliniSenza categoria

Presentazione dell’Associazione Euresis e della mostra scientifica proposta al Meeting di Rimini nell’estate del 1998. Partecipano Davide Prosperi, Elio Sindoni, Paolo Tortora.

L’alba dell’uomo

Benedetta CappelliniArticoli

Di seguito presentiamo il testo dell’incontro tenutosi il 18 agosto 2002 al Meeting di Rimini che ha come tema l’origine … Read More

Galileo

Benedetta CappelliniSenza categoria

Proponiamo di seguito la presentazione della mostra su Galileo allestita in occasione del Meeting di Rimini nell’estate del 2000. Con … Read More

Da Democrito ai quark

Benedetta CappelliniSenza categoria

Proponiamo il testo della presentazione della mostra “Da Democrito ai quark. Le grandi intuizioni della fisica” allestita in occasione del … Read More

1799: …e la corrente fu

Benedetta CappelliniArticles

Ha come tema l’energia la mostra scientifica curata da Euresis e allestita in occasione dell’edizione del Meeting 1999. Partecipano alla … Read More

Governo e clima, la protesta di Franco Prodi

Benedetta CappelliniNews

Franco Prodi, il fratello del premier ma anche il più grande climatologo italiano, critica duramente la conferenza sui cambiamenti climatici organizzata dal ministero dell’Ambiente. «Non hanno invitato scienziati e hanno sbagliato a leggere i dati», spiega Prodi. Smentisce la notizia che la temperatura qui sia aumentata quattro volte più che nel resto del pianeta. «L’Italia ha valori in linea con gli altri — aggiunge —. Inoltre non si sa quanto i mutamenti siano colpa dell’uomo».

George Smoot

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Tempi
Parla il fisico testardo che ascoltando “l’eco” del Big Bang ha trovato
gli indizi per disegnare la mappa del cosmo. Il volto umano di un Nobel in cui nessuno credeva

Scienza o magia? Sui giornali non fa differenza

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Avvenire
Chi ricerca e chi informa su temi scientifici oggi ha un’immensa responsabilità.
È in base a ciò che viene diffuso dai media che i cittadini si fanno un’idea e scelgono Ma i segnali sono sempre più allarmanti

La matematica è un linguaggio del Creatore

Benedetta CappelliniNews

Riflettiamo ora su cos’è la matematica: di per sé è un sistema astratto, un’invenzione dello spirito umano, che come tale nella sua purezza non esiste. E’ sempre realizzato approssimativamente, ma – come tale – è un sistema intellettuale, è una grande, geniale invenzione dello spirito umano.