MOSTRE ITINERANTI

Benedetta CappelliniEventi

E’ disponibile il calendario aggiornato delle esposizioni delle nostre mostre in giro per l’Italia ed il mondo.

DONA IL DUE PER MILLE AD EURESIS

Benedetta CappelliniSenza categoria

Ti invitiamo  a sostenere le attività della nostra associazione indicando Associazione Euresis come destinatario del 2‰ nella dichiarazione dei redditi.
Il codice fiscale del beneficiario da indicare è 12844780150.

That’s the Future

Benedetta CappelliniEventi

Nell’ambito della X Settimana della Scienza “That’s the Future” a Gallarate, Varese, segnaliamo due interessanti incontri:         … Read More

Scienza a Seveso 2016 – MISTERIOSA È L’ACQUA

Benedetta CappelliniEventi

L’Associazione Don Mezzera, l’Associazione Euresis, la Fondazione Lombardia per l’Ambiente, con la collaborazione di Istituto Frassati e con il Patrocinio della Città di Seveso organizzano – Scienza … Read More

2015: L’ANNO DELLA LUCE

Benedetta CappelliniEventi

In occasione dell’Anno della Luce e del recente premio Nobel per la Fisica, La FLA (Fondazione Lombardia per l’Ambiente), in collaborazione … Read More

Il metodo di Dio, l’audacia di oggi

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Paola Ronconi, Tracce, Luglio-Agosto 2015
Dalla nostalgia di Abramo al «fuoco» dell’arte contemporanea. Poi il mistero dell’acqua e quel «segno» a Firenze… Anteprima delle esposizioni

Acqua, il mistero che ci fa capire la sete del cuore

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Maurizio Vitali, Quotidiano del Meeting, 23 agosto 2015
La risorsa decisiva per la terra, i viventi e l’uomo è un dono. La storia e la scienza ci spingono a una «ecologia integrale».
Alla scoperta dell’acqua, l’elemento che crediamo più noto ma che non conosciamo abbastanza

 

Misteriosa è l’acqua

Benedetta CappelliniRassegna Stampa

Mario Gargantini, Notiziario Meeting, giugno 2015
Una parabola emblematica quella dell’acqua che, nella sua molecolare semplicità, è in grado di generare una sete, una mancanza a cui tutti dobbiamo una risposta. Abbiamo chiesto a Mario Gargantini, curatore della mostra, di anticiparci il percorso culturale dell’esposizione.